ATA 24 mesi - domanda_BLOG_jpg-min

Graduatorie ATA 24 mesi

Ultime indicazioni sulla compilazione della domanda: allegato G e F, codice personale e punteggio servizio nelle scuole paritarie.

In vista dell’imminente chiusura delle graduatorie permanenti provinciali ATA 24 mesi, fissata al 14 maggio 2021, vi forniamo alcune indicazioni utili ai fini della compilazione e inoltro della domanda per l’aggiornamento o inserimento in graduatoria di prima fascia del personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della scuola.

Ci siamo, tra pochi giorni si concluderanno le operazioni per l’indizione dei concorsi per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA. Si tratta delle graduatorie permanenti, conosciute come ATA 24 mesi perché questo è il servizio minimo richiesto per l’inserimento. I concorsi per titoli sono indetti con appositi bandi nel corrente anno scolastico, ma sono finalizzati alla costituzione delle graduatorie provinciali permanenti utili per l’a.s. 2021-22.

 

Allegato G: la scelta delle scuole si compilerà online

Fino al 14 maggio è possibile compilare online il modello per il primo inserimento o l’aggiornamento delle Graduatorie ATA 24 mesi. Si tratta della graduatoria da cui si ottiene il ruolo o la supplenza al 31 agosto o 30 giugno. La procedura si compone di due parti: prima la compilazione della domanda e poi la scelta delle sedi (allegato G).

La nota del Ministero del 31 marzo 2021 spiega la procedura:

Anche per la scelta delle istituzioni scolastiche, in cui si richiede l’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia per l’a.s. 2021-22 (Allegato G), è adottata la modalità telematica. L’istanza sarà resa disponibile dopo che gli uffici provinciali avranno completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria. Tale applicazione web implica che i termini della trasmissione on-line del modello G saranno contestuali su tutto il territorio nazionale. Modalità, tempi e aspetti specifici della procedura on-line per la scelta delle sedi saranno comunicati con successiva nota.

Pertanto, chi è al primo inserimento, non deve perdere di vista le comunicazioni del Ministero per non lasciarsi sfuggire la possibilità di comparire nelle scuole delle graduatorie di circolo e di istituto per la prima fascia.

 

Allegato F: si può rinunciare alle supplenze

L’Allegato F (RINUNCIA ALL’ATTRIBUZIONE DI RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER L’A.S. 2021/22) è una dichiarazione opzionale che interessa gli aspiranti che entro il 14 maggio compilano la domanda di inserimento o aggiornamento nella graduatoria ATA 24 mesi.

L’Allegato F deve essere compilato esclusivamente dagli aspiranti interessati unicamente all’eventuale immissione in ruolo rinunciando all’assunzione a tempo determinato

La decisione di presentazione del suddetto allegato dipende dalla volontà o meno di accettare supplenze dalle graduatorie permanenti, quindi fino al 30 giugno o 31 agosto. Se si sa già in anticipo di non essere interessati alle supplenze lo si compila, altrimenti si segue il regolamento delle supplenze e si decide nel momento in cui la supplenza viene conferita.

 

Per l’inoltro della domanda serve il Codice Personale. Ecco come si recupera

Per l’aggiornamento/inserimento nelle Graduatorie ATA 24 mesi, riservate a chi ha almeno 24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giorni di servizio, è possibile inoltrare la domanda fino al 14 maggio, ma per l’inoltro serve il codice personale. Ecco come si può recuperare in caso di smarrimento.

Se il codice personale è stato smarrito, si può recuperare su Istanze online. Questi i passaggi:

  • Accedere su Istanze online
  • Andare su Funzioni di servizio e cliccare.
  • Quindi selezionare la voce “Recupero codice personale”.
  • Inserire il codice fiscale.
  • Inserire la risposta alla “Domanda Chiave”.
  • Si riceve una mail con il proprio codice e si può procedere con l’inoltro della domanda.

Ricordiamo che la domanda può essere modificata procedendo con un nuovo inoltro entro la data di scadenza.

 

Il servizio nelle scuole paritarie non è requisito d’accesso ma dà punteggio

Il servizio di Assistente Amministrativo prestato nelle scuole secondarie pareggiate o legalmente riconosciute o in scuole elementari parificate o in scuole paritarie non è computabile nel requisito d’accesso dei 24 mesi (23 mesi e 16 gg.) ma si valuta ugualmente. Al suddetto va attribuito un punteggio ridotto alla metà.

Si riporta la tabella di valutazione:

Servizio effettivo di ruolo e non di ruolo prestato in qualità di responsabile amministrativo o assistente amministrativo nelle scuole o istituti statali, o conformati, di istruzione primaria, secondaria ed artistica, nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali o negli educandati femminili dello Stato.

PUNTI 0,50 per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 gg.

Qualora il suddetto servizio sia stato prestato in scuole secondarie pareggiate o legalmente riconosciute o in scuole elementari parificate o in scuole paritarie il punteggio è ridotto alla metà. Il servizio stesso può essere autocertificato e quindi valutato solo se sia stata assolta la prestazione contributiva prevista dalle disposizioni vigenti in materia. Tale servizio non costituisce requisito di accesso.

 

Fonte: orizzontescuola.it